Stand per fiere

Stand per fiere: come allestirli?

Qual é l’obiettivo principale quando si organizza uno stand per fiere? Differenziarsi dagli altri stand provocando l’interesse dei visitatori. Facile a dirsi, un po’ meno a farsi. Partiamo da una sacrosanta verità: sono molti coloro che partecipano a una fiera con il solo intento di “farci un giro” senza avere particolare interesse all’acquisto. Ed è proprio per questo che è indispensabile distinguersi tra la folla di stand e catturare la loro attenzione.

Questi individui sono infatti una grande risorsa per ogni azienda di ampliare il proprio pacchetto clienti. Per questo non bisogna farseli scappare. I potenziali clienti sono soliti dare uno sguardo veloce e distratto a tutti gli stand per fiere e per questo è importante allestirne uno particolarmente attraente e di impatto.

Attraverso l’utilizzo di allestimenti scenografici pensati a tavolino si devono sedurre e stupire i visitatori. I prodotti devono rimanere impressi nei loro occhi e nella loro mente anche mentre stanno osservando altri stand.

Ovviamente per fare ciò è molto importante affidarsi ad allestitori professionisti che sappiano consigliarvi sia per quanto riguarda la progettazione del vostro stand, sia per quanto riguarda il montaggio.

Come allestire stand per fiere in poche semplici mosse

Prima di tutto occorre affittare uno spazio espositivo. Al momento della stipulazione del contratto è importante capire se si tratta di uno spazio vuoto oppure di uno pre allestito. Questo chiaramente avrà effetti sulla quantità e qualità delle modifiche che si potranno apportare.

A questo punto, i passi principali per allestire uno stand per fiere sono 4.

1) Allestimenti scenografici: il colpo d’occhio

Il trucco sta nell’attirare l’attenzione del visitatore innescando in lui la curiosità di conoscere i vostri prodotti e di poterseli immaginare ancor prima di averli realmente osservati. In poche parole, deve riuscire a farsi un’idea di quello che troverà presso il vostro stand.

Insito in questo allestimento scenografico deve esserci la vostra azienda, le sue caratteristiche e i suoi valori. Solo così entrerete realmente nel cuore dei visitatori.

2) Puntare alla semplicità e creare un tormentone

Per gli allestimenti scenografici è importante puntare alla semplicità. I visitatori non hanno tempo e voglia di leggere slogan lunghissimi o semplicemente di cogliere tanti dettagli confusi tra loro.

Le prime cose che devono saltare all’occhio sono cosa offre la vostra azienda, i suoi prodotti e le eventuali promozioni. Il messaggio che volete comunicare deve arrivare in maniera rapida, diretta e spontanea. Senza che i vostri visitatori debbano sforzarsi particolarmente per captarlo. 

Quando possibile, l’ideale sarebbe riuscire a creare una frase tormentone che rimanga impressa in modo indelebile nella mente di chi l’ha sentita o letta anche solo una volta.

3) L’uso di colori e materiali

Regola number one: i colori devono attrarre, non distrarre. Due o tre colori contrastanti ben amalgamati tra loro sono l’ideale. Tutte le immagini devo essere chiare, ben visibili e di ottima risoluzione.

Anche in questo caso, i suggerimenti di professionisti si rivelano preziosi per non commettere errori che i vostri severi clienti, quel che è peggio: inconsciamente, potrebbero non perdonarvi.

4) Non ingannare il cliente

Ultima regola, ma non per importanza: non ingannare il cliente. Questi, anche in questo caso, non perdonano mai se quel che è stato del primo impatto non corrisponde nei prodotti che voi gli offrite. Questo è poco (anzi no, non lo è) ma è sicuro.

E’ tutto!

A presto e buon week end. Ma prima condividete subito l’articolo!

Condividi questo articolo!