Che cos'è un congresso ECM

Che cos’è un congresso ECM

Come ti comporteresti, se domani un nuovo collega di lavoro ti iniziasse a parlare di un congresso ECM? Saresti costretto a fingere di saperne molto più di lui, vero? Non preoccuparti, da oggi non dovrai più far finta di nulla, perché ti spiegherò con esattezza che cos’è un congresso ECM.

Citando Wikipedia, l’acronimo ECM sta per:

Educazione Continua in Medicina, ed è un programma nazionale di attività formative, attivo in Italia dal 2002. L’ECM prevede il mantenimento di un elevato livello di conoscenze relative alla teoria, pratica e comunicazione in campo sanitario.

Quindi per rispondere alla domanda “che cos’è un congresso ECM” : un Congresso ECM non è nient’altro che un congresso medico, che ha come obiettivo quello di aggiornare i partecipanti nel campo medico-scientifico.

L’importanza dei Congressi ECM

Organizzare qualsiasi tipo di congresso è importante, perché grazie all’elevato numero di partecipanti presenti all’evento, un congresso può diventare un potente canale di scambio d’informazioni. Ma in un congresso ECM, l’importanza aumenta. Infatti in questo caso, l’obiettivo è quello di tenere in costante aggiornamento non solo gli infermieri, ma tutti i tipi di operatori sanitari. Una volta terminato il congresso ECM, i partecipanti avranno un bagaglio di competenze più ricco e il loro lavoro sarà di una  qualità maggiore.

I relatori di un congresso ECM, sono medici, docenti, o importanti personalità del settore. Mentre, il pubblico è composto da specializzandi, docenti e operatori nell’ambito medico sanitario che sono interessati all’argomento proposto e che necessitano di una certificazione ECM.

Che cos’è la certificazione ECM?

Per ogni operatore sanitario è obbligatorio conseguire una formazione ECM. L’obiettivo di un lavoratore nel campo sanitario è infatti quello di acquisire dei crediti ECM e la consequente Certificazione. I crediti si possono ottenere grazie a varie attività, come: attività formative residenziali, workshop, congressi, auto formazione o effettuando docenze. Se si parla di crediti ECM, non si può non parlare del provider. Il provider, infatti, è colui che ha il difficile compito di comunicare al COGEAPS i crediti acquisiti da tutti gli operatori sanitari. Gli operatori, per obbligo formativo, devono acquisire 150 crediti in tre anni. Infatti, la certificazione viene rilasciata al termine del periodo triennale ma solo a chi la richiede.

Bene, ora che grazie a questo articolo sai “che cos’è un congresso ECM”, la situazione potrebbe essere finalmente capovolta, perché questa volta non sarai più tu ad usare la famosa tecnica del “sorridi e annuisci” ma saranno gli altri a farlo con te !

Condividi questo articolo!