arte fiera 2019

Arte Fiera 2020

LSei interessato all’arte e alla creatività? Sei un collezionista italiano o internazionale? Sarai sicuramente aggiornato sugli eventi del settore. Se invece vuoi avere un quadro completo degli appuntamenti del 2020 dai un’occhiata all’articolo.

Ti presentiamo quello che fa al caso tuo: Arte Fiera 2020 a Bologna ovvero la prima e più longeva fiera d’arte moderna e contemporanea in Italia. Cos’è Arte Fiera?

Cos’è Arte Fiera 2020

Arte Fiera è nata nel 1974 presso la Fiera di Bologna ed è stata la prima fiera d’arte ad aprire in Italia. Ha contribuito ad ampliare e approfondire la ricerca artistica contemporanea coinvolgendo gallerie italiane e internazionali, attirando collezionisti, esperti e curiosi.

Arte Fiera 2020 si articola in quattro sezioni: una Main section e altre tre sezioni curate su invito.La Main Section spazia dal Moderno e dall’arte postbellica italiani, storici punti di forza di Arte Fiera, fino al contemporaneo di ricerca.La sezione di fotografia, sarà aperta al video e completamente rinnovata nei contenuti. Le altre due sezioni speciali, entrambe inedite e al loro esordio, sono Pittura XXI e Focus. La prima dedicata alla pittura e la seconda si rifà al moderno e al dopo guerra storicizzato. Se continuerai la lettura vedremo queste ultime due sezioni nel dettaglio, essendo la vera novità del 2020!

Novità del 2020

Due nuove sezioni: Pittura XXI e Focus.

La maggiore novità dell’edizione 2020 è costituita da Pittura XXI: sezione inedita nelle fiere d’arte, non solo in Italia. Per la prima volta si dedicherà attenzione sul linguaggio oggi più dibattuto dell’arte contemporanea, la pittura, con l’obiettivo di offrire un panorama delle sue figure emergenti e mid-career a livello nazionale e internazionale. La curatela è affidata a Davide Ferri (critico e curatore indipendente). A sottolineare il forte interesse registrato da questa nuova sezione si segnalano, significative partecipazioni di gallerie straniere.

Altra novità di Arte Fiera 2020 è Focus, sezione che prenderà in considerazione l’arte della prima metà del XX secolo e i Post-War Masters. La sezione sarà affidata di anno in anno a un curatore diverso; Laura Cherubini, è il curatore scelto per l’edizione di esordio. Cherubini ha scelto di concentrarsi sul rinnovamento e sulle rivoluzioni nella pittura italiana tra la fine degli anni Cinquanta e la fine degli anni Settanta.

Volendo dare seguito al percorso intrapreso per l’edizione 2019, il design grafico di Arte Fiera 2020 riprende il tema del reticolo, su cui si staglia (o in cui viene inglobato) il cerchio, simbolo iconico della manifestazione.

Si torna dunque alla rielaborazione della mappa, come base di partenza fondamentale che richiama il forte attaccamento della Fiera alle sue radici geografiche e al dialogo con il territorio. La stratificazione però si infittisce: il colore inonda il reticolo urbano come pittura gettata sulla trama di una tela.

Anche la scelta delle cromie segue la direzione avviata nel 2019. Ai due colori che accompagnano il tradizionale rosso Arte Fiera, se ne aggiunge un terzo per un totale di quattro, uno per ogni sezione individuata dalla direzione artistica. La palette prende ora più autonomia: tonalità decise di verde acqua, viola e ocra giocano tra loro come antagoniste del rosso ma non lo sostituiscono, anzi ne enfatizzano il valore essenziale.

Riconfermata la Main Section e Fotografia

Ad avere continuità durante la 44esima edizione daranno la Main Section e la Fotografia. La prima, scandita per aree di interesse (moderno, arte postbellica, contemporaneo di ricerca) è caratterizzata da un’attenzione alla coerenza artistica e alla compattezza di ogni singolo stand.

La formula applicata, per la prima volta in una fiera, all’edizione 2019, ha ottenuto riscontro positivo perciò si è deciso di riproporla. Anche quest’anno, le gallerie risponderanno a un rigido criterio di presentazione degli artisti: da un minimo di tre a un massimo di sei. S’introduce un’eccezione: le gallerie potranno presentare un progetto di corrente o tematico.

Anche Fotografia sarà riconfermata dopo il successo di critica e di vendite della prima edizione, tornerà Fotografia e immagini in movimento.

Il punto di forza del progetto risiede in un’idea ibrida dei due media, la fotografia e il video sempre in dialogo con gli altri linguaggi dell’arte contemporanea. Forte di queste linee guida, la sezione si riproporrà nel 2020 come una riflessione sul presente (e il futuro) dei due media che definiscono il nostro orizzonte visivo quotidiano.

A chi è rivolta Arte Fiera 2020

Arte Fiera 2020 ha come pubblico privilegiato collezionisti, artisti, esperti, galleristi, giornalisti e appassionati (in particolare d’arte moderna e contemporanea). Ha però particolarmente a cuore anche i giovani: spesso infatti acquista opere di giovani artisti emergenti affiancandole ad artisti già più noti.

Informazioni utili

Arte Fiera 2020 si terrà dal 24 al 26 gennaio 2020 presso Bologna Fiere dalle ore 11.00 alle 19.00. I biglietti si possono acquistare sia in loco sia online: il biglietto intero costa 26 euro. Per i gruppi da 15 persone in su 15 euro. Per ulteriori informazioni relative all’acquisto di biglietti ridotti consultare la pagina di Arte Fiera

Se sei un’espositore segui questi brevi consigli, non trovarti impreparato per il grande evento. Innanzitutto bisogna allestire uno spazio dinamico e accogliente, che abbia le migliori caratteristiche per presentarsi in modo efficiente. Avere il giusto personale per eventi e uno spazio riservato allo svago rivolgendoti a un catering per fiere.

Importante è sicuramente rivolgersi a persone qualificate per la distribuzione di volantini e per tutti i servizi di logistica. Per questo ci si può rivolgere ad agenzie di web marketing specializzate e i fornitori necessari per quanto riguarda i servizi di grafica, stampa e gadget.

Non vorrai mica lavorare per tre giorni di fila? Concediti un momento di relax e di svago trovando il posto giusto per sentirti a casa con i nostri servizi di accomodation.

Impara l’arte e mettila da parte dicevano… la nostra agenzia sarà lieta di fartela sfruttare al più presto!

Condividi questo articolo!